Banche ancora a picco a Piazza Affari. Spaventa test Bce su crediti deteriorati e scontro con la Ue per la bad bank

Triskel182

Dietro le vendite sui titoli del settore, già sotto pressione per l’entrata in vigore della normativa sul bail-in, c’è il nodo della valutazione delle sofferenze. Quelle di Banca Etruria, Carife, Banca Marche e Carichieti sono state svalutate dell’83%, mentre in media il sistema bancario italiano le ha a bilancio al 40% del valore originario.

Nuova seduta di vendite sulle banche italiane dopo il crollo di lunedì che ha mandato in rosso Piazza Affari. Nel mirino ancora il Monte dei Paschi di SienaBper, Banco PopolarePopolare di Milano e Unicredit. Cioè gli istituti che, insieme a Carige. hanno ammesso di essere sotto la lente della Banca centrale europea, che ha avviato un’attività di ricognizione sui loro crediti deteriorati. Una zavorra che per le banche della Penisola vale 350 miliardi lordi (200 di sofferenze e 150 di incagli), pari a quasi il 20% degli impieghi.

View original post 363 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s