SItuazione delle banche in grecia riassunta in 5 punti.

1- Le banche sono chiuse
Le banche saranno tutte chiuse fino al prossimo 7 luglio in modo da impedire un collasso dopo che la Banca centrale europea ha deciso di non estendere la sua assistenza di liquidità alla Grecia. La prossima domenica si svolgerà un referendum convocato dal primo ministro Alexis Tsipras per chiedere ai greci se accettare o no il piano proposto dai creditori internazionali.

2 – I bancomat
Questa mattina i bancomat non funzionavano a causa di modifiche nel sistema per introdurre un limite giornaliero per i ritiri. I prelievi dai bancomat fino al 6 luglio saranno infatti limitati a 60 euro al giorno (circa 1.800 euro al mese) per ogni carta e nel pomeriggio gli sportelli dovrebbero tornare a essere operativi con queste limitazioni.

3 – Pagamenti e transazioni
I pagamenti via carta di credito o di debito nei negozi funzionano come sempre, così come le transazioni effettuate online all’interno della Grecia. Anche le carte prepagate possono essere utilizzate come di consueto.

4 – Turisti
Chi usa un bancomat emesso in un paese straniero – per esempio i turisti – non è soggetto al limite dei prelievi. Tuttavia, diverse aziende chiedono contanti, temendo ritardi nelle transazioni con carta di credito. I governi stranieri hanno consigliato i turisti che andranno in Grecia di portare con sé contanti.

5 – Le banche sono al sicuro, per ora
Le autorità greche stanno dicendo che per ora i depositi sono al sicuro.


Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s